Slider

Mulac - New Velvet Ink *Fancy - Charm - Potter's Clay - I slay, okay*

venerdì 2 giugno 2017

"Trova qualcuno che ti rovini il rossetto, non il mascara"

Questo diceva una giovane e seducente Marylin Monroe ancora fiduciosa nell'Amore...quello che non sapeva però, è che ora un rossetto può ben resistere anche ai baci più appassionati.
Un esempio sono i nuovi Velvet Ink di Mulac Cosmetics, ed oggi vi parlo in particolare dei 4 ultimi usciti: Fancy, Charm, Potter's Clay e I slay, okay.

Mulac, Velvet Ink, Fancy, Charm, Potter's Clay I slay, okay

Questi Velvet Ink sono usciti lo scorso 2 maggio, e vi dico la verità, non pensavo di acquistare nulla (ma ovviamente questo è un pensiero che cerco vanamente di ficcarmi in testa ad ogni nuova uscita, e puntualmente non funziona mai), poi ho visto il video presentazione e ciao, sono partita in quarta prendendoli tutti e quattro (e ciao pure buoni propositi).

Ora, se non lo sapete, ma son sicura che tutte voi ne siete già al corrente, i Velvet Ink, dopo una prima uscita dove la formulazione aveva dato qualche problema abbastanza evidente (secchezza, riga netta nell'interno labbra...), sono stati riformulati. Al primo round avevo preso In My Birthday Suit, Old School e Just Like a Drop, ma vi dico già che mi è rimasto solo più Old School perché gli altri due non me li vedevo benissimo indosso, così li ho dati via.

Packaging

Il pack è in plastica trasparente e col tappo nero con motivi damascati (che io adoro); è molto piccolo e compatto, quindi è comodissimo da portarsi in borsetta o comunque in giro.

Applicatore

Mulac, Velvet Ink, Fancy, Charm, Potter's Clay, I slay, okay

L'applicatore, ecco, ammiriamo in silenzio l'applicatore prego.
E' uno dei più precisi che io abbia mai provato. Innanzitutto è molto più corto dei normali applicatori che troviamo nel pack dei liquid lipstiks (potrei persino dire che è il più corto tra tutti quelli che ho provato sinora...non pensate male, mandrillone), e questo va un po' alla manualità di ognuna di noi, io personalmente mi ci trovo molto bene, mi permette di appoggiarmi bene con la mano al mento facendo perno (qui trovate un video che io ho trovato molto interessante dove Cindy faceva vedere come applicare al meglio i rossetti liquidi). Un'altra cosa, l'applicatore è piccolino, obliquo ed i peletti sono corti; tutte queste caratteristiche fanno sì che si possano disegnare i bordi delle labbra con molta precisione (io ad esempio, ogni volta che applico un rossetto devo necessariamente sbordare un poco per correggere una leggerissima asimmetria delle mie labbra, e con questo riesco ad esser precisa senza dover usare alcuna matita sotto o un pennellino). Preleva il giusto quantitativo di prodotto, e tirando fuori l'applicatore una sola volta dal pack, riuscite benissimo a fare sia il labbro superiore che quello inferiore.

Formula

Ecco, questa è la cosa che mi ha stupita di più. Come accennato prima, avevo provato la precedente formulazione, e vi posso dire che sono due cose completamente diverse! La precedente è molto secca, tende ad andar via modo evidente e disomogeneo sulle labbra, e si sente molto, come se si avesse una sorta di patina secca ed impolverata sulle labbra.
La nuova formula invece è molto più sottile ed elastica sulle labbra, ma nonostante questo il colore è pieno dalla prima passata. Si asciuga relativamente in fretta, circa 2/3 minuti al massimo, sulle labbra è come non averlo (mi ricorda molto la stessa sensazione che mi danno gli Everlasting Liquid Lipsticks di Kat Von D), in più ho notato che è uno dei rossetti liquidi che non mi secca quasi per nulla le labbra (ed è una cosa davvero dura da dire per me che ho le labbra perennemente secche di mio). A durata anche mi son trovata molto bene, se non si toccano cibi estremamente oleosi nel corso della giornata, allora durano tranquillamente senza sbavare o sbiadirsi, invece ho notato che già con un risotto pere e gorgonzola tendono ad andare un poco via al centro delle labbra.
E si, sono no transfer.


Colori


Mulac, Velvet Ink, Fancy, Charm, Potter's Clay, I slay, okay

*Fancy*

"...color marsala opaco con sottotono rosato."

Che dire, è un color passepartout, elegante sia di giorno che di sera. Su di me tende a prendere una sfumatura più rosa malva.

Mulac, Velvet Ink, Fancy, Charm, Potter's Clay, I slay, okay

Fancy è identico a Frick N' Frack di Colourpop, solo che cambia il finish, essendo Frick N' Frack un satin;  veniamo a Kat Von D, Lolita in versione Studded Kiss anche ci si avvicina molto, ma ha una punta di malva in più, mentre Lolita in versione Everlasting liquid lipstick è un po' più desaturato rispetto a Fancy.

*Charm*

"...color corallo opaco con sottotono rosato."

Mai mi sarei aspettata che proprio lui mi rapisse il cuore. E' un colore particolarissimo, e difficilissimo da catturare in fotocamera (il colore più veritiero è quello che vedete negli swatch in alto ed in quelli di comparazione). Su di me viene fuori un corallo desaturato, che man mano che lo tengo su tende ad assumere sempre più una sfumatura rossastra...boh, magia.

Mulac, Velvet Ink, Fancy, Charm, Potter's Clay, I slay, okay

Panta Rei di Nabla si avvicina davvero molto a Charm, anche se risulta un pizzico più chiaro; Rustic di Lime Crime ha un po' più di fucsia/rosso al suo interno; Comfort di Montalto Bio ha già troppo marrore al suo interno.

*Potter's Clay*

"...color ruggine opaco."

Ecco, sulle labbra me lo sarei aspettato un poco più rossiccio, invece ho notato che è ha tanto giallo al suo interno...su di me è un arancio leggermente bruciato, la descrizione più appropriata che mi vien da dargli è che è proprio un color zucca.

Mulac, Velvet Ink, Fancy, Charm, Potter's Clay, I slay, okay

Pumpkin Pie di Jeffree Star gli si avvicina molto, sebbene sia un poco più chiaro ed al suo interno abbia qualche brillantino pesca-rosato ; il LLLL n°47 di Wycon sarebbe uguale, se non fosse che la sua formulazione è molto più trasparente, quindi servirebbero diverse passate per avere un colore pieno come quello di Potter's Clay; Dreams On di Mulac palesemente non gli si avvicina nemmeno per sbaglio (ma già qualcuno me l'aveva chiesto quindi ho deciso di mettervelo qui comunque), è molto più marrone e rossiccio, gli manca totalmente quel tot di giallo che invece c'è in Potter's Clay; infine Miami Fever di Ofra Cosmetics, anche questo simile ma ha troppo marrone al suo interno per esser considerato un suo vero e proprio dupe.

*I slay, okay*

"...color cioccolato opaco."

Questo è in assoluto quello dal finish più opaco tra tutti. Appena applicato su di me sembra un bel color latte e cioccolato (il Nesquik praticamente), poi tende a spegnersi un po' ed a tirare fuori un poco di grigio.

Mulac, Velvet Ink, Fancy, Charm, Potter's Clay, I slay, okay

Con tutti i marroni che ho (e nemmeno io so quanti ne ho...) non ce n'è messo che gli si avvicini, tutti troppo caldi e scuri, come infatti potete vedere dalla comparazione con Nightcap di Wet n Wild e Kae di Colourpop.

Applicazione

Come vi dicevo sopra, con un'applicazione riesco a fare sia labbro superiore che che inferiore, e nonostante asciughino in fretta riesco a fare bene e con calma tutti i bordi in modo preciso. Aspetto qualche minuto che si asciughi ed è fatta.

Cosa ne penso

Penso che siano tra i migliori rossetti liquidi che abbia mai provato, soprattutto per quanto riguarda il fatto dell'estremo comfort che danno sulle labbra. Mi piace anche molto la selezione colori, anche se non vi nego che sono mooolto tentata di ricomprare Old School nella nuova versione...
Cosa dirvi di più? sono di ottima qualità, perlomeno sulle mie labbra.


Il prezzo è di 14,90€ per 8ml di prodotto, e come tutti i prodotti Mulac Cosmetics li potete trovare esclusivamente sul loro sito ufficiale.

Ovviamente, si, ho preso anche la Daily Mood uscita giusto settimana scorsa e la sto testando per bene per parlarvene al più presto....ma ditemi, avete provato i Velvet Ink di Mulac? Nuova o vecchia formula?

Ludovica

Nessun commento:

Posta un commento

CopyRight © | Theme Designed By Hello Manhattan